Organizzare i contatti

Mantenere la tua lista di contatti ben organizzata ti farà risparmiare tempo, e renderà più semplice sfruttare tutte le potenzialità di ActiveCampaign per creare il miglior marketing possibile per la tua azienda.

Consigliamo di creare un piano per come organizzare i tuoi contatti prima di iniziare a lavorare con il software, così non dovrai investire del tempo aggiuntivo per riorganizzare delle liste quando il sistema iniziale si rivela problematico. In questo tutorial parleremo di alcune delle opzioni messe a disposizione da ActiveCampaign, e ti daremo degli spunti su come decidere di gestire i tuoi contatti.

Ricorda che non esistono soluzioni migliori di altre, e nessun approccio è oggettivamente superiore. In base alla struttura del tuo business, potrebbe essere meglio utilizzare un'organizzazione leggermente diversa da quella spiegata in questo tutorial.

Organizzazione basata su liste

Organizzare i tuoi contatti in liste separate è la via più logica, e quella più intuitiva se hai già utilizzato un altro autoresponder. Tuttavia, in un business complesso questo potrebbe portare alla creazione di troppe liste, rendendo l'organizzazione delle stesse troppo caotica.

Ma se il tuo business ha un modello semplice e non hai bisogno di creare troppe liste per gestire tutti i tuoi contatti e sfruttare al meglio le potenzialità di ActiveCampaign, allora può essere la scelta più semplice e che richiede meno tempo per il setup.

Avere delle liste è utile se hai bisogno di inviare un elevato numero di campagne email.

Basata su tag

Le tag sono uno strumento veloce e flessibile per indicare lo stato di un contatto o la loro associazione a un particolare gruppo o ramo della tua azienda. Pensa alle tag come a delle cartelle in cui archiviare un tuo contatto.

Alcune persone preferiscono avere una sola lista e usare le tag per creare gruppi di contatti. Filtrare i tuoi contatti via tag è semplice, e puoi creare in pochi secondi dei segmenti anche complessi, quindi le tag sono un'alternativa valida all'organizzazione basata su liste.

Non importa quanto sia complesso il tuo marketing email: il sistema di tag è così potente da permetterti di gestire qualsiasi cosa esclusivamente con le tag e una sola lista.

Ibrido liste e tag

Alcune compagnie, soprattutto quelle più complesse, trovano utile usare le liste per dare una struttura di alto livello ai propri contatti, per poi usare le tag come sotto-divisione più granulare. Pensa alle liste come cartelle, e le tag come sottocartelle al loro interno.

Per esempio puoi avere delle liste "prospect", "partner" e "clienti", e poi usare le tag per suddividere ogni lista in categorie più specifiche. Puoi usare le tag per suddividere i prospect in base agli interessi, o i clienti in base ai prodotti che hanno acquistato.

Campi personalizzati

Puoi anche usare i campi personalizzati per organizzare i tuoi contatti in maniera ancora più precisa e granulare rispetto a quanto è consentito con le tag.

Puoi usare i campi personalizzati per organizzare i tuoi contatti raccogliendo dati chiave su di loro, e poi utilizzandoli per creare segmenti. Per esempio, puoi avere un campo personalizzato che indica in quali dei tuoi prodotti è interessato un prospect. Puoi aggiungere quel campo personalizzato a un modulo di iscrizione, così che le persone possano riempirlo per conto loro quando si iscrivono.

Per avere più informazioni su come utilizzare i campi personalizzati, fai riferimento al tutorial apposito.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Questo articolo è chiuso ai commenti.