I trigger di un'automazione

Questo articolo spiega il dettaglio ogni trigger nelle automazioni, includendo il funzionamento e gli utilizzi più comuni. Capire ogni trigger ti darà un'idea di tutto quello che puoi automatizzare con ActiveCampaign.

I trigger sono le condizioni che fanno iniziare un'automazione. Con questi, puoi specificare esattamente in che modo un'automazione inizierà. Puoi aggiungere diversi trigger, così che una stessa automazione inizi quando una fra tante condizioni è soddisfatta.

Iscrizioni

Questo trigger fa partire un'automazione quando un contatto è aggiunto alla lista. Puoi specificare una lista unica, o lasciare che il trigger si verifichi quando un contatto si iscrive a qualsiasi lista. Alcuni usi comuni di questo trigger sono:

  • Email di benvenuto, del tipo "grazie per esserti iscritto alla newsletter, ecco cosa puoi aspettarti".
  • Email di consumo del prodotto in seguito all'acquisto, del tipo "grazie per aver comprato XYZ! Ecco alcune cose che dovresti sapere prima di iniziare".

Cancellazioni

Questo trigger parte quando qualcuno è rimosso da una lista.

La cancellazione può essere effettuata dall'utente, ad esempio cliccando sul bottone "cancellami dalla newsletter" in fondo alla tua email, o da un amministratore dal pannello di controllo di ActiveCampaign.

Puoi usare questo trigger per:

  • Aggiungere una tag.
  • Terminare automazioni che inviano messaggi temporizzati.

Compila un modulo

Questo trigger fa partire un'automazione quando un contatto invia un modulo creato in ActiveCampaign. Puoi specificare quale modulo fa partire l'automazione, o lasciare che siano tutti i moduli a farlo.

Questo trigger si può usare anche con moduli diversi da quelli di ActiveCampaign, a patto che vengano utilizzate nel modo corretto le API. Puoi trovare una guida alle API a questo indirizzo (in inglese, avanzato).

Puoi utilizzare questo trigger per:

  • Inviare il report gratuito promesso in cambio di nome e indirizzo email.
  • Aggiungere tag per segmentare i contatti successivamente.

Apri/Leggi un'email

Questo trigger scatta quando un contatto apre un'email. Questa automazione può essere usata con qualsiasi tipo di email, comprese quelle in altre automazioni.

Puoi usare questo trigger per:

  • Aggiungere una tag relativa all'interesse dimostrato.
  • Tracciare l'engagement dei tuoi contatti.

Clicca un link nell'email

Questo trigger scatta quando un contatto clicca su un link all'interno della tua email. Puoi specificare esattamente quale email, oltre che l'esatto link all'interno dell'email che vuoi usare per far partire l'automazione. In questo modo, hai un controllo più completo. Puoi far partire l'automazione anche quando viene cliccato un qualsiasi link. Oppure, puoi segmentare il trigger per far partire l'automazione solo se il contatto soddisfa una o più condizioni aggiuntive.

Questo trigger può essere usato con ogni tipo di campagna, incluse le email inviate nelle automazioni.

Puoi usare questo trigger per:

  • Aggiungere tag che indicano l'interesse del contatto.
  • Creare automazioni per follow-up ("Hai visitato la pagina, ma non ti sei iscritto...").

La pagina web è stata visitata

Questo trigger usa il tracciamento web per iniziare un'automazione quando un contatto visita una pagina sul tuo sito. Per usare questo trigger, devi prima impostare il tracciamento web sul tuo account.

Puoi specificare l'esatto URL che vuoi le persone visitino prima di far partire l'automazione. Ad esempio, puoi attivare l'automazione 30 minuti dopo che una persona ha visitato la pagina di vendita, ma non ha completato l'acquisto.

Puoi aggiungere diverse pagine che fanno partire la stessa automazione.

Puoi anche aggiungere wildcard per far partire l'automazione quando un contatto visita un gruppo di pagine. Una wildcard usa l'asterisco * per indicare "ogni pagina in questo percorso". Ad esempio:

  • http://sito.com/categoria/ fa partire l'automazione quando un contatto visita questa specifica pagina.
  • http://sito.com/categoria/* fa partire l'automazione quando un contatto visita qualsiasi pagina all'interno della cartella "categoria".

Puoi usare questo trigger per:

  • Mandare email basate sul comportamento del contatto.
  • Creare una sequenza per l'abbandono del carrello.
  • Aggiungere tag per l'interesse a uno specifico prodotto.

L'evento è registrato

Questo trigger usa il tracciamento degli eventi per far partire un'automazione quando viene rilevato un evento specificato. Questa è una funzionalità più avanzata rispetto al tracciamento web.

Puoi usare questo trigger per:

  • Iniziare una sequenza in seguito all'acquisto di un prodotto con URL dinamico.
  • Inviare un messaggio ai contatti che non hanno fatto login negli ultimi 30 giorni.
  • Iniziare una sequenza in seguito alla registrazione dell'utente al webinar.

Condivide un'email

Questo trigger inizia un'automazione quando una tua campagna email è condivisa su un social network. Puoi specificare quali social network attivano il trigger (Facebook, Twitter, Reddit, Del.icio.us, StumbleUpon).

Nota che il contatto deve condividere la campagna usando i link all'interno dell'email per far funzionare questo trigger. Ad esempio, se condividono la versione PDF dell'email, non sarà possibile tracciare l'evento.

Questo trigger può essere usato con ogni tipo di campagna, incluse quelle all'interno di altre automazioni.

Puoi usare questo trigger per:

  • Notificare il tuo staff che l'email è stata condivisa.
  • Mandare un'email di ringraziamento al contatto.

Inoltra un'email

Questo trigger scatta quando un contatto inoltra un'email. Puoi specificare quale campagna deve essere inoltrata, e quale lista dovrebbe far partire l'automazione.

Questo trigger può essere usato con ogni tipo di campagna, incluse quelle all'interno di altre automazioni.

Puoi usare questo trigger per:

  • Ringraziare qualcuno per aver inoltrato il tuo messaggio.
  • Introdurre il contatto al tuo programma di affiliazione così che possa guadagnare per ogni condivisione futura.
  • Assegnare tag specifiche.

Risponde a un'email

Questo trigger scatta quando un contatto risponde a una campagna o email personale. Questo trigger può essere usato con ogni tipo di campagna, incluse quelle all'interno di altre automazioni. Le email personali sono quelle che invii attraverso l'account email associato ad ActiveCampaign (solo versione Pro).

Puoi usare questo trigger per:

  • Creare un task per rispondere alla loro email (aiuta a gestire le offerte).
  • Muovere il contatto alla fase successiva dell'offerta (solo per ActiveCampaign Pro).
  • Iniziare un'automazione che manda nuove email al contatto.

Il tag è aggiunto

Personalmente, questo è il mio trigger preferito. Scatta quando viene aggiunta una specifica tag al contatto, a prescindere dal metodo di aggiunta (manualmente, con l'editor globale, o tramite altra automazione).

Le tag sono un sistema flessibile per indicare una varietà di dettagli sul contatto, quindi questo trigger è un modo molto flessibile di iniziare un'automazione. Ad esempio, una tag può essere aggiunta quando ha visitato, cliccato, risposto, eccetera.

Puoi usare questo trigger per:

  • Iniziare sequenze di follow-up.
  • Terminare un'automazione differente.

Il tag è rimosso

Quando una specifica tag è rimossa da un contatto, questo trigger inizierà un'automazione. È molto simile al trigger precedente in tutte le restanti funzionalità.

Cambiamento campi

Questo trigger avvia un'automazione quando viene cambiato un campo personalizzato per un contatto.

Si può decidere quale campo monitorare, e in cosa deve cambiare il campo per far partire l'automazione. È possible inoltre avviare l'automazione quando un campo è aggiunto, aggiornato, o tutti e due.

Puoi usare questo trigger per:

  • Aggiungere tag basate sui campi personalizzati.
  • Far partire nuove sequenze in base ai dati inseriti dal contatto nel suo profilo.

Cambio punteggio

Questa è una funzionalità esclusiva della versione Pro.

Questo trigger scatta quando il punteggio di un contatto cambia. Puoi specificare quale dei punteggi vuoi monitorare, e di far partire l'automazione solo quando sale sopra o scende sotto a una certa soglia.

Puoi usare questo trigger per:

  • Creare offerte automaticamente quando il contatto è pronto ad acquistare.
  • Aggiungere tag in base allo stato di engagement del contatto.

Entra in una pipeline

Questo trigger scatta quando una nuova offerta è creata per un contatto. Puoi specificare quale pipeline dovrebbe essere monitorata per iniziare l'automazione, così da poter avere diverse automazioni per diversi stadi dell'offerta.

Questa è una funzione esclusiva della versione Pro.

Puoi usare questo trigger per:

  • Inviare un'email per invitare i contatti a telefonare per definire i dettagli del preventivo.
  • Fermare sequenze di email automatizzate per passare a un'offerta personalizzata.
  • Creare una serie di task e notifiche da inviare al tuo staff.

Cambiamento fase offerta

Questa è una funzione esclusiva della versione Pro.

Questo trigger scatta quando la fase di un'offerta cambia. Puoi specificare a quale pipeline applicare il trigger. Puoi anche specificare l'esatto movimento che vuoi tracciare. Per esempio, puoi dire "se il contatto si muove dalla fase X alla fase Z, fai partire l'automazione".

Puoi usare questo trigger per:

  • Creare task automatici per il tuo staff associati a ogni fase.
  • Inviare email specifiche per comunicare in maniera puntuale con il contatto.

Cambiamento stato offerta

Questa è una funzione esclusiva della versione Pro.

Il trigger scatta quando lo stato dell'offerta cambia. Uno stato può essere "Aperto", "Vinto" o "Perso".

Puoi usare questo trigger per:

  • Creare una serie di passaggi associati alla chiusura di un'offerta (come aggiungere una nota o un tag al contatto).
  • Se l'offerta è vinta, puoi creare un task per notificare il manager che si occuperà della sua gestione.
  • Usare un webhook per creare un nuovo account sulla tua piattaforma di gestione clienti proprietaria.
Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Questo articolo è chiuso ai commenti.