Tag e il sistema di tagging

Le tag sono il sistema più veloce e immediato per "marcare" i tuoi contatti. Le tag possono essere assegnate manualmente o automaticamente, e utilizzate in seguito per varia azioni su ActiveCampaign.

Durata: 11:28

Il sistema di tagging è un metodo facile e veloce per aggiungere informazioni ai tuoi contatti. Puoi pensare al sistema di tagging come delle vere e proprie cartelle. Puoi usare i tag per raggruppare i tuoi contatti e indicare il loro stato. Per farti un esempio puoi taggare un tuo contatto come “Prospect” o come “Cliente” così da poter facilmente segmentare i due gruppi e riuscire ad inviare campagne email specifiche.

I tag sono una parte fondamentale delle automazioni. Puoi aggiungere e rimuovere i tag per indicare come dovrebbe essere trattato un contatto durante le automazioni. Tramite i tag potrai personalizzare l’esperienza utente all’interno delle tue campagne email. Tramite i tag potrai decidere di far partire automazioni e decidere più percorsi a seconda dei vari tipi di contatti taggati.

In questo articolo vedremo tutti i possibili usi dei tag, tutti i modi di aggiungerli, le best practices da seguire e quando dovresti usare i tag al posto dei campi personalizzati.

Applicare e rimuovere i tag

Al singolo contatto:

Per aggiungere o rimuovere un tag da un contatto innanzitutto vai nella sezione relativa ai Contatti.

Tramite il box di ricerca, cerca il tuo contatto a cui vuoi inserire un tag.

Clicca sul nome o sulla email del contatto che ti interessa per aprire i dettagli del contatto.

Nella scheda del contatto vedrai la sezione “Tag”, per aggiungere un tag scrivine il nome dentro il campo di testo e premi invio. Per rimuovere un tag premi il tasto “x” accanto al tag da eliminare.

Ad un gruppo di contatti:

Se hai intenzione di inserire un tag ad un intero gruppo di contatti, puoi farlo.

Prima di tutto seleziona i contatti che ti interessa taggare tramite una ricerca avanzata.

Poi clicca nel tasto in alto a sinistra “Modifica tutti”.

Dal menù che si apre potrai decidere di utilizzare “Aggiungi un tag” e “Rimuovi un tag” per completare l’aggiunta o la rimozione di un tag ad un intero gruppo di contatti.

Aggiungere o rimuovere tag in maniera automatica (nelle Automazioni)

Sotto la categoria contatti nelle azioni delle automazioni puoi trovare “Aggiungi un tag” e “Rimuovi un tag”.

Quando aggiungi le azioni nelle automazioni, ti verrà chiesto di specificare il nome del tag che stai aggiungendo o rimuovendo.

Aggiungere un tag da un iscrizione al form.

Puoi anche aggiungere tag automaticamente quando un contatto si iscrive in un form. Questo è estremamente utile quando vuoi suddividere i contatti che si iscrivono a diversi form, magari divisi per interessi.

Come fare?

Con il form aperto, clicca sul tasto “Opzioni” in alto a destra.

Nella sezione “Azioni del form”, clicca su “Aggiungi azione”.

Selezione “Aggiungi un tag”.

Inserisci un nome da dare al tag e infine clicca su “Aggiungi” per salvare.

Aggiungere un tag quando viene cliccato un link dentro una specifica email.

Crea una campagna, quando sei nella fase di design e hai già aggiunto il link che ti interessa, clicca sulla rotellina a destra del link inserito (trovi tutto nella sezione “Opzioni”).

Clicca “Aggiungi un’azione” e successivamente “Aggiungi un tag” o “Rimuovi un tag”.

Inserisci il nome del tag che stai aggiungendo o rimuovendo e infine clicca su “Ok”.

Usare i tag

Creare un segmento con i tag

La segmentazione dei contatti e i tag lavorano molto bene assieme.

Per creare un segmento basato sui tag devi innanzitutto usare la ricerca avanzata.

Qui potrai filtrare i contatti che ti interessano utilizzando come parametro proprio i tag che hai precedentemente creato.

Dopo aver affinato i tuoi filtri e hai davanti la tua lista di contatti puoi salvarli come segmento.

Iniziare una automazione con i tag

Puoi far partire le automazioni quando un tag viene aggiunto o rimosso.

Per esempio quando un potenziale cliente diventa cliente (e lo segni con un tag) puoi far partire una automazione dedicata a quel contatto appena diventato cliente. Le possibilità sono infinite.

Inizia col creare una nuova automazione.

Come punto di partenza seleziona proprio i tag, potrai scegliere di partire quando un tag è stato aggiunto o quando un tag è stato rimosso.

Dividere una automazione con un’azione “If/Else” basata sui tag.

I parametri “Se/invece” ti permetteranno di creare percorsi differenti e personalizzati a specifici contatti.

Dopo aver creato una automazione clicca su “+” per aggiungere una condizione, qui inserisci una condizione “if/else”.

Per andare a scovare i tag vai nella categoria “Dettagli dei contatti”, lì troverai l’impostazione per poter settare percorsi differenti grazie ai tag.

Gestire i tuoi tag con il Gestore Dei Tag

Il gestore dei tag ti servirà per organizzare facilmente e velocemente i tuoi tag.

Per raggiungerlo vai nella sezione relativa ai tuoi Contatti.

In alto a sinistra trovi il bottone di gestione del punteggio, clicca la freccetta accanto per far comparire un menu a tendina.

Ecco che lì troverai il bottone per andare a gestire i tuoi tag.

A sinistra troverai il pulsante per aggiungere un tag, a destra avrai invece la tua lista di tag (per fare modifiche ti basterà cliccare su “modifica”).

Per eliminare un tag > Modifica > Elimina.

Occhio che se avevi automazioni attive queste smetteranno di funzionare se elimini un tag che veniva usato, ti conviene prima modificare le automazioni.

Puoi anche unire i tag selezionandoli e in alto comparirà il tasto “Unisci”.

Best Practices per i tag

Pianifica i tuoi tag

Sarebbe un ottima cosa pianificare una struttura di tag prima, e non metterli a casaccio nel momento in cui ne abbiamo bisogno. Se crei una vera e propria struttura sarai in grado di fare tantissime cose con Active Campaign, senza mai entrare in confusione.

Aggiungere le descrizioni

Usa il gestore dei tag per aggiungere delle descrizioni per ogni tag, non farai mai confusione e non dimenticherai mai a cosa serve un tag che hai precedentemente inserito.

Rivedi regolarmente tutta la tua struttura di tag

Spesso i tag possono diventare tanti e disorganizzati, per non arrivare in un punto di completo disordine è bene tenere d’occhio e revisionare i tag regolarmente.

Quando usare i tag al posto di un Campo Personalizzato

I Campi Personalizzati sono più complessi da creare e gestire a differenza dei tag, anche se risultano essere più completi, potrai fare molte cose più complesse grazie a loro.

Facciamo qualche esempio per aiutarti nella scelta:

  • Dovresti usare i tag per indicare che tipo di contatto hai (se devi indicare che sia un utente di instagram per esempio), ma dovrai utilizzare i campi personalizzati per memorizzare il suo username.
  • Dovresti utilizzare i tag per indicare che un contatto è un “cliente”, ma dovresti utilizzare i campi personalizzati per avere il preciso numero di ordine del contatto.
  • Dovresti utilizzare i tag per indicare un contatto che ha scaricato un ebook, ma dovresti utilizzare il campo personalizzato per avere la data del download.
Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Questo articolo è chiuso ai commenti.